News

OTT
10
2016

Il giorno in cui nacque “Medea Per le Strade d’Italia” – Statale 231

[contact-form][contact-field label=”Nome” type=”name” required=”true” /][contact-field label=”Email” type=”email” required=”true” /][contact-field label=”Sito web” type=”url” /][contact-field label=”Messaggio” type=”textarea” /][/contact-form]

Barletta, 7 settembre 2015, Statale 231, Corato (BA)

Da Barletta, io e Gianpiero, percorriamo la statale 231 in direzione Bari. Quasi ogni piazzola di sosta, ogni stradina che porta verso la campagna, è occupata da prostitute.

rumene, bulgare, nigeriane, brasiliane e anche qualche italiana, come scoprirò in seguito.

Lo scenario è spiazzante: roulotte, furgoni, capanni, piccole costruzioni in cemento, sedie e ombrelloni. Ognuna di queste postazioni “ospita” una ragazza. La cosa incredibile che la statale 231 è una strada percorsa da chiunque di giorno e di notte, studenti, lavoratori e famiglie, perchè va da Bari a Foggia passando per tutti i paesi intermedi, per circa un centinaio di Km.

 

Elena Cotugno

COMMENT : 0

Leave a Reply

*